0%

Anche in Campania la Giornata internazionale per la mobilitazione studentesca

Scritto da - Giuseppe Mennella il :


Adv

50 piazze in tutt’Italia sotto lo slogan “Vogliamo tutto #pertutti, privilegi per nessuno” con la regia dell’Unione degli Studenti Campania per quanto riguarda la nostra regione, il 17 novembre sono scesi in piazza nelle città campane di: Torre del Greco, Benevento, Avellino, Casoria, Nocera Inferiore, Pompei, Mercato San Severino, Sorrento e ancora altre città della Rete della Conoscenza. I temi della manifestazione erano abbastanza generici, dalla lotta al terrorismo internazionale all’odio xenofobo sull’emotività degli ultimi accadimenti di Parigi, fino ai problemi interni tutti italiani dal sostegno al reddito fino ai temi della riforma licenziata dal governo Renzi La Buona Scuola, si consideri che oggi è anche la Giornata Internazionale per la mobilitazione studentesca e si è deciso di unire i temi sotto una stessa manifestazione generale. A Torre del Greco, così come negli altri comuni campani, l’adesione degli studenti è stata massiccia come documentano le foto, con assemblee comuni in conclusione dei cortei, dove si è data la possibilità ai giovani studenti di discutere sui temi all’ordine del giorno, chiedendo a gran voce lo stop di tutti i privilegi e la definitiva messa in opera di quel diritto allo studio che viene innalzato come vessillo ogni qual volta si parla di scuola, ma che poi in definitiva viene sempre sacrificato sull’altare dei tagli o delle riforme che mascherate da politiche pubbliche per sanare le iniquità, non fanno altro che acuirle e aumentarle sensibilmente. Ben vengano manifestazioni utili ad informare la parte sana e giovane della società su temi politico-sociali, ma bisognerebbe anche spiegare a tutti i ragazzi per cosa si manifesta e soprattutto renderli partecipi e attivi su argomenti che nell’immediato posso sembrare ermetici e complessi ma che in prossimo futuro possono riguardarli da vicino, e di sicuro in questo i docenti possono fare tanto, inculcando quella sensibilità su temi di educazione civica che poi rappresenta il vero fulcro inteso come bagaglio personale dove posare le basi per la formazione dell’individuo.

12219571_1117933241557978_7967067379947261573_n 12239751_1117933248224644_2370701875707262084_n