Adv

13576358_10201803045833119_1849611677_nNon sembra vero eppure l’impresa di salire sul podio d’Europa si è realizzata! Nadia Simeoli, la piccola Torrese, è riuscita a realizzare il suo sogno che fino ad un attimo prima sembrava irraggiungibile, ma nella giornata di sabato 2 luglio i segnali che ciò si avverasse c’erano tutti. percorso per arrivarci non è stato dei più facili, tutti sostenevano che Nadia avesse i numeri per poter fare un impresa del genere ma fino ad oggi c’era sempre stato qualcosa che l’aveva impedito. Eppure per conquistare la fiducia dei tecnici della Nazionale ci è voluto un rollino di marcia impressionante. Dall’inizio dell’anno sempre sul podio. Si inizia con uno dei Tornei più prestigiosi d’Italia “Alpe Adria” vince la due giorni di gare a Cadetti e Junior. Poi si susseguono una serie di successi e piazzamenti tra cui vince in Spagna a Fuengirola la prima tappa europea dell’IJF Cadet Tour e a Lignano Sabbiadoro la tappa italiana dell’IJF Junior Tour. Con questi successi riesce a risalire il Ranking mondiale portandosi nelle posizioni di vertice e attira l’attenzione dei tecnici della Nazionale Italiana che la selezionano nella squadra che parteciperà alla finale della massima competizione continentale, il Campionato Europeo. Un primo passo è fatto, la partecipazione ai Campionati Europei Cadetti. Adesso c’era da fare la cosa più importante e difficile convincere tutti che lei è tra le prime d’Europa, ma su questo sembra proprio non avere dubbi. La mattina del 2 luglio sul suo volto c’è la consapevolezza di chi si sta avviando a fare un impresa eccezionale, dai sui occhi la determinazione di voler arrivare più in alto possibile così scende sul tatami dell’Energia Arena di Vantaa in Finlandia e inizia la scalata verso il podio, le sue avversarie crollano come pere mature dall’albero. Tocca prima alla svedese Biedron poi all’ucraina Antipina entrambe battute per ippon. Successivamente è la volta della compagna di squadra Lisoni che deve cedere il passo alla furia della Torrese. In semifinale l’avversaria più forte della categoria la serba Jovana Obradovic, anche lei cede sotto i colpi della raggiante Simeoli che vince per ippon. È l’altra sorella Obradovic Anja, più piccola ma sempre forte, a fermare Nadia in Finale, seppur di poco, in un incontro stregato dove la Torrese ha dominato fin dalle prime battute ma non è riuscito a far suo. Chiude così con uno stretto ma brillante secondo posto e con il titolo di Vice Campionessa d’Europa under 18 2016. Un successo tutto dedicato alla mamma, al suo papà e anche maestro e a tutti coloro che hanno creduto in lei supportandola. Adesso dopo un piccolo e meritato riposo si rimetterà nuovamente al lavoro per centrare anche l’obiettivo del Campionato Europeo Junior in programma a settembre in Spagna a Malaga. In bocca a lupo piccola grande Nadia.

Sebastiano Simeoli

13599732_10201803045873120_2076578107_n

Avatar

Di Redazione

Siamo una community web che fa informazione senza filtri, le nostre news saranno arricchite da testimonianze provenienti direttamente dai territori. Il nostro progetto prevede, infatti, la collaborazione di tanti gruppi territoriali: i cosiddetti "nidi dell’informazione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.