Adv

12319599_10207104187618590_167637623_nAvete mai visto uno spettacolo con una scenografia a tre piani, canti, balli, tradizione e tanta simpatia?

Ogni Anno L’A.G.F. ‘O Pazziariello dal 1997 nella cornice dell’ottocentesco Santuario diocesano dello Spirito Santo di Torre Annunziata mette in scena  il “Presepe napoletano vivente folklorico“. Esso rappresenta nello stile della tradizione presepistica ottocentesca partenopea, uno spaccato di vita napoletana nel giorno di Natale.

Ciò che lo rende UNICO è la sua struttura. Essa (11x9x6 m) si erge su tre piani praticabili. La scenografia rispecchia quella tradizionalmente in uso presso le famiglie estimatrici dell’arte presepistica popolare e ne riproduce gli ambienti classici (Grotta, Osteria, Botteghe, ecc.).

I “Pastori-Interpreti” in abiti ispirati al ‘800 napoletano, non si limitano a mimare i mestieri del passato ma li animano attraverso musiche, canti, balli e brani recitati, risultato di un oculato ed intenso lavoro di ricerca portato avanti dal presidente ( che interpreta anche ‘O Pazziariello) Michele Scognamiglio e dal direttore artistico Giovanna Negri.

12304304_10205230820195520_7041121956157299673_o

Lo spettacolo oltre ad avere un forte intento culturale ne propone uno benefico attraverso ua sottoscrizione “a piacere” e soprattutto volontaria. Il ricavato delle rappresentazioni verrà devoluto ai villaggi africani con i quali il Santuario dello Spirito Santo, sede dell’Associazione, è gemellato.

Allora se in queste feste natalizie volete passare una piacevole serata con tutta la vostra famiglia partecipando ad uno spettacolo di “qualità”  e allo stesso tempo fare un opera di bene,potrete farlo recandovi al:

Santuario dello Spirito Santo

Corso Vittorio Emanuele  III 316 a Torre Annunziata.

Gli spettacoli in programma sono quelli del:

27/28/29 Dicembre 2015 alle ore 19:30

3/4/5 Gennaio 2016 alle ore 19:30

per maggiori Info potete Cliccare Qui.

A questo punto, come direbbe ” ‘O Pazziariello”:

Se vi è piaciuto lo spettaccolo Predete le mollette e “SPANNIT A VOCE”. Se non vi è piaciuto “Faciteve ‘e fatt vuostr”.

 

Sotto una breve Photogallery degli scorsi anni:

 

 

 

Gaetano Magro

Di Gaetano Magro

Nasce a Torre Annunziata " rint i saittell " del quadrilatero delle carceri. Subito nel suo quartiere acquista notorietà per essere l'unico bambino con il basco e la camicia di forza. Dopo una lunga militanza all' interno dei Boy Scout appende il fazzolettone al chiodo e si dedica alla conquista del mondo. Dall' eta di 14 anni frequenta l'ambiente associativo e i gruppi parrocchiali fino quando Aucelluzzo non lo prende sotto la sua ala protettiva e gli indica la retta via. Si laurea all' universita della strada con 110 lode e pomiciata accademica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.