0%

Il Tribunale delle Barriere (Torre Annunziata)

Scritto da - Redazione il :


Adv

Tribunale_torre_annunziataRiportiamo integralmente  una mail da un “Aucelluzzo principe del foro”.

Accompagno un disabile ad un interrogatorio alla polizia Giudiziaria a palazzo Barba. C’è una rampa ma è posta dalla parte sbagliata, dove il portone non si apre ed è così inclinata che la carrozzella non riesce a superarla. Informiamo il Commissario che deve tenere l’interrogatorio e questi, comprensivo, decide di tenerlo nella segreteria del P.M. Andiamo a questa segreteria ma il dislivello tra il nuovo e vecchio tribunale è servito da una piattaforma elevatrice sulla quale la carrozzella del disabile non entra. Torniamo indietro, facciamo il giro del Tribunale e, pensando che il Procuratore Capo è disabile, scegliamo la via che lui percorre ogni giorno. Scendiamo in cantina ma l’ascensore per disabili è riservato al Procuratore e si aziona solo con una chiave che noi, ovviamente, non abbiamo. Chiamiamo il Commissario e questi, sempre comprensivo, ci fa sbloccare l’ascensore dalla segreteria del Procuratore Capo (sic!!!). Non senza difficoltà a causa della scarsa larghezza delle porte riusciamo ad entrare nella stanza dove teniamo l’interrogatorio. Dopo mezz’ora usciamo, riprendendo l’ascensore. Lo sbocco è in cantina e la cantina è collegata con il piazzale da una strada talmente ripida che la carrozzina elettrica non riesce a superare. A mezza strada si ferma. Il disabile con sangue freddo torna indietro, si addentra per 5/6 metri in cantina e prende una grande rincorsa. La carrozzina, a forte velocità, impatta in pieno in una pietra casualmente sul percorso, si inclina da un lato, il disabile sta per cadere. Per fortuna non cade. Ma la rincorsa non è sufficiente ed a tre quarti della salita, malgrado lo zigzagare del conducente, malgrado la forte rincorsa, la carrozzina si ferma. La salita è ripida, la carrozzina è pesante, io non sono certo giovane. Chiedo aiuto agli operai di un residuo cantiere del Tribunale. In tre accorrono e spingono la carrozzina fino al piazzale. Finalmente l’odissea è finita!!! Tutto questo in un Tribunale. Tutto questo in un edificio realizzato un anno fa. Tutto questo in un Ufficio il cui capo, absit iniuria verbis, è diversamente abile. Immaginate cosa sia il resto della città!!!

Bernardo Brancaccio