0%

La “Camorra” si prepara a combattere l’ISIS (Torre Annunziata)

Scritto da - Gaetano Magro il :


Adv

Sukhoi_T-50_pistaUna bomba al plastico, armi e 30 chili di hashish nonché 2 Moto, che molto probabilmente sarebbero servite per spostarsi una volta giunti in Siria. E’ quanto trovato nell’edificio abbandonato che doveva essere un palazzetto dello sport in via Volta a Torre Annunziata. La struttura si trova vicino all’istituto superiore Cesaro, che per precauzione è stata evacuato, e alla stazione centrale della Circumvesuviana. Per sicurezza la circolazione è stata interrotta per due ore creando disagi ai treni che collegano l’area vesuviana a Napoli e Sorrento.
La Camorra di Torre Annunziata è, o forse è meglio dire era, pronta per scendere in guerra al fianco di PUTIN che gli ha promesso una cospicua offerta alla Madonna dell’Arco in cambio dei loro servigi.
Non è escluso, infatti, che l’ordigno e la droga appartengano al clan camorristico della zona che stanco dei servizi di Barbara D’Urso sull’ISIS voleva risolvere definitivamente il problema alla radice. Le forze dell’ordine e gli artificieri hanno transennato e messo in sicurezza la strada e stanno raccogliendo indizi per capire da dove provenga il materiale e dove è stato parcheggiato l’aereo Cacciabombardiere Sukhoi T-50 che, pare, era stato nei giorni scorsi armato per l’operazione congiunta diretta dal sindaco e dagli assessori di maggioranza in regime di massima segretezza. Il Sindaco, per l’appunto, sembra fiducioso del fatto che grazie a quest’evento milioni di persone arriveranno in pellegrinaggio in quei luoghi creando un economia florida come quella di LAS VEGAS.  Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi delle indagini.