0%

La “Camorra” si prepara a combattere l’ISIS (Torre Annunziata)

Scritto da - Gaetano Magro il :


Attualità

Adv

Sukhoi_T-50_pistaUna bomba al plastico, armi e 30 chili di hashish nonché 2 Moto, che molto probabilmente sarebbero servite per spostarsi una volta giunti in Siria. E’ quanto trovato nell’edificio abbandonato che doveva essere un palazzetto dello sport in via Volta a Torre Annunziata. La struttura si trova vicino all’istituto superiore Cesaro, che per precauzione è stata evacuato, e alla stazione centrale della Circumvesuviana. Per sicurezza la circolazione è stata interrotta per due ore creando disagi ai treni che collegano l’area vesuviana a Napoli e Sorrento.
La Camorra di Torre Annunziata è, o forse è meglio dire era, pronta per scendere in guerra al fianco di PUTIN che gli ha promesso una cospicua offerta alla Madonna dell’Arco in cambio dei loro servigi.
Non è escluso, infatti, che l’ordigno e la droga appartengano al clan camorristico della zona che stanco dei servizi di Barbara D’Urso sull’ISIS voleva risolvere definitivamente il problema alla radice. Le forze dell’ordine e gli artificieri hanno transennato e messo in sicurezza la strada e stanno raccogliendo indizi per capire da dove provenga il materiale e dove è stato parcheggiato l’aereo Cacciabombardiere Sukhoi T-50 che, pare, era stato nei giorni scorsi armato per l’operazione congiunta diretta dal sindaco e dagli assessori di maggioranza in regime di massima segretezza. Il Sindaco, per l’appunto, sembra fiducioso del fatto che grazie a quest’evento milioni di persone arriveranno in pellegrinaggio in quei luoghi creando un economia florida come quella di LAS VEGAS.  Vi terremo aggiornati su eventuali sviluppi delle indagini.


Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi richiesti sono contrassegnati con un *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.