0%

La vergogna delle strutture sportive a Torre Del Greco

Scritto da - Luigi Vitiello il :


Sport

Adv

Le scandalose condizioni dello stadio Amerigo Liguori di Torre Del Greco, l’improvvisa inagibilità della tribuna Strino interdetta anche alla stampa per il derby di domenica prossima con la Cavese, hanno prepotentemente riportato a galla una problematica vergognosa e mai seriamente affrontata dalle amministrazioni degli ultimi 40 anni della città del corallo : il degrado, l’abbandono e la totale inadeguatezza in cui versano ormai da decenni gli impianti sportivi cittadini. Allo stesso identico modo di come accade per l’ospedale, assistiamo puntualmente ad ogni tornata elettorale al solito vergognoso teatrino : aspiranti sindaci accompagnati dai loro fidi scudieri pronti a recitare il solito copione, promettendo quella Cittadella dello Sport, che era il sogno di mio nonno, vecchio cuore corallino, deceduto nel lontano 1986. Non parliamo delle condizioni in cui versa la tensostruttura La Salle che, in linea teorica, dovrebbe fungere da struttura principale polivalente per il basket, il volley e la pallamano di tutte le società sportive cittadine. Per farla breve, dico solo che quando piove entra l’acqua in tantissimi punti, quando il tempo è umido si forma la condensa che rende scivoloso e molto pericoloso il pavimento e quando c’è vento forte trema tutto, a cominciare dai neon in alto che servono per illuminare e sembra che possano cadere in qualsiasi momento. Io dico che da quando si è cominciato a parlare di Cittadella dello Sport (fine anni 70 credo), le varie amministrazioni che si sono susseguite, avessero messo tipo un salvadanaio, con pochi spiccioli ogni anno, ad oggi, probabilmente, avremmo uno stadio che non avrebbe nulla da invidiare al San Siro di Milano e un palazzetto dello sport degno di tale nome. Mi dovete credere, ho sentito persone delle province di Avellino e Benevento, di paesini dimenticati dal mondo con qualche migliaio di anime, che alla vista della nostra tensostruttura hanno esclamato: “Ah… bello questo spazio per il riscaldamento degli atleti, ma il campo vero dove sta?” Ed io, povero e malcapitato genitore di una piccola atleta di volley, avrei voluto sprofondare all’istante dalla vergogna senza sapere cosa rispondere, se non annuendo e abbassando lo sguardo. VERGOGNA… se solo i nostri amministratori provassero davvero il senso di questa parola sulla propria pelle, probabilmente da domani si rimboccherebbero le maniche adoperandosi per dare quello che dovrebbe essere la norma per ogni città : strutture sportive moderne ed efficienti. Del resto non bisogna arrivare in Svizzera per trovare degli stadi moderni e palazzetti accoglienti. Ritornando alla questione stadio Liguori, è notizia di ieri, la delibera di giunta con cui il comune ha definitivamente revocato la gestione dell’impianto alla società A.P. Turris con a capo il Presidente Giuseppe Giugliano, e contestualmente, ha avviato la procedura per l’individuazione di un nuovo soggetto cui affidare la nuova gestione. Di tutta questa vicenda, mi sorprendono alcune cose: la prima è relativa all’improvvisa e totale inagibilità della tribuna che mi porta a pensare che abbiamo rischiato di morire tutti fino a qualche giorno fa? La seconda cosa che mi sorprende è la velocità supersonica con cui l’amministrazione comunale ha di fatto revocato la gestione al Presidente Giugliano considerando i tempi medi con cui vengono solitamente affrontate e risolte problematiche talvolta ben più gravi di questa. Come se dietro tutta questa triste storia ci fosse qualcuno molto, ma molto interessato all’epilogo. Ma questa ovviamente è una mia cattiva impressione. Però ti viene da pensare : nella città in cui per rizollare una grossa buca pericolosa per strada o per rimuovere un’auto incendiata e pericolosa in via Nazionale ci vogliono settimane e settimane… ma noooo sono solo un cattivo malpensante. In fondo a chi vuoi che interessi mettere le mani sulla gestione di un campo da calcio? Dalla regia mi dicono che a qualcuno potrebbe interessare… Però una cosa la posso dire per concludere? VERGOGNATEVI…