0%

Lo scrittore napoletano No TAV

Scritto da - Redazione il :


Adv

erri de lucaLo scrittore Erri De Luca, processato per le sue dichiarazioni sui sabotaggi contro la realizzazione della Torino-Lione, accusato di istigazione a delinquere (la frase incriminata: “Hanno fallito i tavoli del governo, hanno fallito le mediazioni: il sabotaggio è l’unica alternativa”) oggi 21/09 si ritrova in aula per l’ennesima udienza.
La richiesta di condanna da parte del PM Antonio Rinaudo è di otto mesi per istigazione a delinquere.

La replica e sentenza sono attese per lunedì 19 ottobre 2015.

Lo scrittore napoletano commenta così la richiesta formulata dal PM: ““Non sono un martire, non sono una vittima, sono un testimone della volontà di censura della parola” e prosegue: “ “Sono stupito della differenza tra gli argomenti prodotti e l’entità della pena richiesta. Mi sarei aspettato il massimo. Questa sentenza – ha concluso – sarà un messaggio sulla libertà di espressione”.

Erri De Luca, da sempre contrario alla realizzazione della Torino-Lione ha appoggiato sin dal primo momento l’azione dei NO-Tav – “Le proteste in Val di Susa sono il punto più alto che ha raggiunto la coscienza civile del Paese. Chi parla di terrorismo dice buffonate”.

Dal momento della sua iscrizione nel registro degli indagati si sono susseguiti numerosi appelli in suo sostegno: da Padre Alex Zanotelli a Fiorella Mannoia, ed in occasione di ogni udienza si sono svolti presidi con letture pubbliche dei libri di De Luca in diverse località italiane e estere.

Ed anche ieri alla vigilia dell’udienza, sul lungomare di Napoli un gruppo di cittadini si è riunito per la lettura in sostegno dell’autore . Alcuni passi dal libro:

“Non fu il mare a raccoglierci
Noi raccogliemmo il mare a braccia aperte.
Calati da altopiani incendiati da guerre e non dal sole,
traversammo i deserti del Tropico del Cancro.
Quando fu in vista il mare da un’altura
Era linea d’arrivo, abbraccio di onde ai piedi.
Era finita l’Africa suola di formiche,
le carovane imparano da loro a calpestare.
Sotto sferza di polvere in colonna
Solo il primo ha l’obbligo di sollevare gli occhi.
Gli altri seguono il tallone che precede,
il viaggio a piedi è una pista di schiene.”

(dal libro “Solo Andata” di Erri De Luca)

#iostoconerri

Riceviamo e pubblichiamo…