0%

L’onore e il non rispetto (per i bambini)

Scritto da - Licia Ruggiero il :


Adv

L’onore e il non rispetto (per i bambini)Nella mia sezione di scuola dell’infanzia ci ho messo due anni per far capire ai miei alunni (maschi) che le costruzioni possono essere utilizzate in tanti modi e per realizzare tutto ciò che la fantasia suggerisce: case, ponti, aerei, auto, treni, piscine, personaggi, robot. Avevano quasi tutti la fissa per le pistole e i fucili, un continuo “pam! pam! boum!”. Dopo due anni finalmente avevano preso gusto a costruire torri, trenini con tanto di binari, aerei supersonici, una gara di creatività e tanto divertimento, inventando storie sempre nuove e coinvolgenti. Subito dopo l’accoglienza e prima delle attività didattiche nel senso più classico del termine ci dedicavamo a questo apprendimento ludico e creativo, ci dedicavamo perché anche io giocavo spesso con loro, d’altronde se non ci si fa bambini non ci si può nemmeno far capire dai bambini e poi c’è tanto da imparare anche da loro! Stamattina siamo precipitati di nuovo nel baratro delle pistole, quasi tutti i miei bambini erano intenti a costruirsi pistole e fucili! E’ bastata qualche puntata de “L’onore e il rispetto” e mi sono ritrovata in sezione tanti Tonio come cavolo si chiama in erba che ripetevano a memoria le frasi del tizio, meglio della poesia sull’autunno. E’ evidente il grande potere “diseducativo” che certe visioni possono avere sui nostri bambini. Siamo sicuri che quel Tonio sia un esempio positivo ed educativo per loro? Un tizio che risolve tutto con le armi? Ci sarà qualcuno che spiega ai bambini che cosa è veramente l’onore e il rispetto? Certe domande se le dovrebbero porre innanzitutto i genitori quando i loro figli piccoli seguono la TV. Difendiamo i nostri bambini da questo potere occulto e immenso!