0%

In mostra il recupero della memoria storica, vero patrimonio collettivo della comunità oplontina (Torre Annunziata)

Scritto da - Redazione il :


Adv

recupero memoria storica oplonti

 

C O M U N I C A T O   S T A M P A

In mostra il recupero della memoria storica, vero patrimonio collettivo della comunità oplontina.
Inaugurazione e  C O N F E R E N Z A   S T A M P A  di presentazione

Mercoledì 21 settembre 2016, alle ore 18:00, s’inaugureranno  nei rispettivi istituti scolastici, le due mostre dei lavori realizzati dai circa cento alunni dell’Istituto Secondario Statale Giovanni Pascoli e dell’Istituto Comprensivo Parini Rovigliano di Torre Annunziata, che in rete con la A.P.S. PARTNET (Partners per la Comunicazione sociale) hanno vinto il bando del MIUR “LA SCUOLA AL CENTRO”.
Gli alunni che hanno preso parte ai due progetti, infatti, per tutto il periodo estivo, coadiuvati dai docenti dei rispettivi istituti scolastici e dall’esperto esterno, il videofotogiornalista Salvatore Sparavigna, sono stati impegnati in due articolati ed ampi progetti che hanno visto al centro delle loro attività, il recupero della memoria storica oplontina.
Nella scuola media Giovanni Pascoli, infatti, le pareti dell’androne principale sono state ricoperte da pannelli con gigantesche e dettagliatissime “mappe di Google” del territorio di Torre Annunziata che si sono trasformate così in tanti “Muri del Tempo” grazie alla sovrapposizione geolocalizzata  di più di 500 immagini antiche della città di Torre Annunziata, di cui molte sovrapposte a foto attuali degli stessi scorci e vedute.
Inoltre, frutto di un fantastico laboratorio di scrittura creativa, sono esposti “racconti e interviste impossibili” che gli stessi alunni hanno immaginato ed “effettuato” sia a semplici personaggi raffigurati nelle antiche foto e sia ad illustri e storici personaggi oplontini, oramai scomparsi.
I giovani “video fotoreporter del tempo” della Giovanni Pascoli, armati solo dei propri smartphone, hanno anche raccolto alcune video testimonianze da anziani incontrati sui loro percorsi che, con nostalgia, hanno raccontato storie ed aneddoti di quella Torre Annunziata, una volta operosa e dignitosa capitale dell’arte bianca – ma oramai inesistente da decenni – che vengono proiettate insieme ad altre video testimonianze, in appositi monitor accanto ai pannelli del muro del tempo.
Anche nell’istituto Parini Rovigliano, la memoria ed il tempo hanno rappresentato le chiavi che hanno permesso agli alunni del progetto, di aprire le porte della fantasia dei particolari laboratori, coadiuvati dal corpo insegnante, a cui hanno collaborato le anziane del territorio che hanno permesso così di “cristallizzare” antiche e quasi dimenticate “pillole di semplicità” come vecchie e semplici ricette di cucina,  decotti di erbe salutari e rigeneranti, indicazioni per creare giocattoli semplici ma di particolare fascino, come le “bambole di pezza” ed il “cavalluccio con la mazza”, o giochi come il “carruoccio” (il monopattino dei poveri), la campana, la palla di pezza, etc.
I “laboratori della memoria” hanno visto anche la partecipazione di particolari artisti musicisti, come “I zampognari del Vesuvio”, che hanno proposto alcuni brani della tradizione natalizia e hanno raccontato la storia e le origini della zampogna arricchita con aneddoti e curiosità, e del noto suonatore di tammorra “O’ Lione”, che con i suoi collaboratori, ha tenuto alcuni seminari  sul ritmo, sulle cantate a “fronne” e il più entusiasmante, sulla costruzione della tammorra, antico e popolare strumento vesuviano.
Il laboratorio più emozionante ed impegnativo, è stato certamente quello della catalogazione di centinaia e centinaia di antiche pagelle e registri scolastici, precedentemente recuperati dall’oblio della povere e dell’abbandono, che si potranno ora ammirare durante tutto il periodo della mostra che accoglie i visitatori con un “muro della memoria”, appositamente creato dai ragazzi, nell’androne dell’istituto.
Le due scuole, presenti una a nord e l’altra a sud del territorio oplontino, seppur seguendo itinerari e progetti diversi, hanno espresso un “unicum” di grosso valore storico, culturale e sociale che appartiene alla città intera e che attraverso le due esposizioni  offre a tutti, cittadini compresi, quella visione d’insieme che deve innervarsi attorno al concetto di “memoria e comunità.

C O N F E R E N Z A   S T A M P A

La presentazione della mostra alla stampa con proiezione dei backstage e conferenza stampa si terrà martedì 20 alle ore 15:30 presso Istituto Secondario Statale Giovanni Pascoli (Via Tagliamonte, 21 Torre Annunziata) e a seguire alle ore 17:30 presso l’Istituto Comprensivo Parini Rovigliano  (Via Mortelleto 81 – Torre Annunziata).
Seguono buffet e rinfreschi.