0%

Rubrica – A VOLO A VOLO (riflessioni semiserie sul calcio – 4^ giornata)

Scritto da - Nicola Liguoro il :


Sport

Adv

A VOLO A VOLO

 

Campionato serie A – 4^ giornata

Il calcio, è risaputo, è una scienza esatta e chi non è d’accordo, nun capisce niente è pallone.
Regola 1: Per fare una buona squadra devi mettere insieme dei calciatori che abbiano tecnica, un allenatore che li disponga bene in campo e poi ….. li devi far correre, correre e ancora correre.
Puoi togliere uno di questi ingredienti e la squadra sarà discreta ma mai vincente.
Regola 2: Per vincere un campionato di serie A non devi prendere goal, in media uno ogni tre partite.
Chiarito questo, dopo tre giornate, in testa sta la squadra che ha preso meno goal e al secondo quella che corre di più, entrambe con due grandi allenatori.

Udinese 1 – Empoli 2

Friulani presuntuosi e sparagnini, fanno il goal e credono di aver portato a casa la partita.
Poi un po’ l’Empoli comincia a crederci, un pò l’Udinese veniva penalizzata dall’espulsione di Konè, che caccia la scienza solo quando giocava contro il Napoli, fatto sta che i toscani portano a casa tre punti pesanti contro una concorrente diretta per la salvezza.
Al 92’ il Maccarone scotto è stato indigesto per i friulani, i toscani lo gradiscono così…
Mercato di gennaio atteso con ansia dal presidente udinese Pozzo, a Di Natale ormai a corto di fiato, affiancherà un giovane di valore: trattati Giggiriva e Roberto Bettega.

Milan 3 – Palermo 2

Il Milan continua a dare l’impressione che gli manca qualcosa. Ha un buon portiere, una promessa come Romagnoli in difesa ma prende troppi goal. Mancasse nu poco è cazzimma la dietro?
La sua fortuna sabato è stata che ad un coraggioso Palermo si è contrapposto un attaccante, Bacca, che non fa niente di speciale però vede la porta … e segna sempre.
Interessanti gli ennesimi nuovi giovani del Palermo. Nel Milan Balotelli non parte titolare nemmeno questa volta. L’allenatore sta aspettando il via libera del suo parrucchiere che si preoccupa che la pettinatura non riesca a tenere per tutti i 90 minuti. Vai di lacca … o Bacca … vedi tu.

Napoli 5 – Lazio 0

E niente, quello che avevo scritto dopo la prima partita, un pochino alla volta si sta cominciando a vedere. Per gli smemorati, feci notare che le squadre di Sarri, per rendere al meglio il gioco che il Mister vuole, devono stare fisicamente più che a posto. Negli ultimi 7 giorni si è cominciato a vedere che in campo corrono e il gioco ne ha risentito con effetti benefici. Perfino la difesa scarsa che abbiamo ha tratto giovamento da una tenuta atletica che sembra eccellente.
E poi la mano di Sarri: squadra corta, aggressiva, intensa, due passaggi e tagli per le punte.
Durerà? E chi ò sape? Settimana con doppio impegno, mercoledì a Carpi e sabato la Juve dopo la quale tiriamo il primo bilancio. Gli schemi nuovi sembrano assimilati, il dubbio è riuscire a far allenare atleticamente dei giocatori che vengono da due anni di mollezze con il salumiere di Madrid.
Ho saputo che il Pappon …. Volevo dire Aurelio sta comme a nù pazz. Non solo pare che gli ha preso fuoco il canotto con il quale faceva il bagno a Capri. Ma mi assicurano che sta cercando 13 spettatori con la maglia nera che si sono guardati la partita, nientemeno senza pagare il biglietto.
E’ uno schifo signora mia, ma dove andremo a finire ???

Premio Top Player 4^ giornata: Lorenzo il Magnifico Insigne
Premio Van der Saar per il peggiore in campo: Wesley Hoedt
Premio Filippo Inzaghi per il miglior fuorigioco: Francesco Totti