0%

Rubrica – A VOLO A VOLO – Zenga umilia l’Inter: Non mi battete nemmeno se metto un panzarotto in campo

Scritto da - Nicola Liguoro il :


Sport

Adv

A VOLO A VOLO

 

Campionato serie A – 7^ giornata
(Riflessioni semiserie sul calcio)

Il campionato è liberato dalla tirannia bianconera e si offre a chi è capace di prenderselo. Questo è il verdetto dopo 7 giornate giocate. La bella notizia è che il Napoli c’è, e dire che è in lotta per lo scudetto non deve essere assolutamente una bestemmia, capito mister Sarri ?? Proviamoci !!
Una gran bella squadra veramente in cui si vede moltissimo il lavoro del tecnico che ha infuso una grande prestanza fisica, ha avuto l’umiltà di adattare il modulo ai giocatori che ha e piano piano anche lui sta cominciando a pensare con la mentalità che deve avere una squadra con il palmares del Napoli.

Carpi 2 – Torino 1
I granata soffrono di vertigini perchè nell’intervallo qualcuno per spronarli deve avergli detto che vincendo sarebbero stati primi in classifica e loro per tutta risposta se la sono fatta addosso.
Il Carpi ci mette l’anima e conquista la prima storica vittoria in serie A.
Il presidente del Toro Cairo ci mette l’anima pure lui, con tutti i kitestram…… abbinati a ognuno dei suoi giocatori.
In settimana tutti in ritiro con messe in suffraggio per le anime dei cari trapassati di tutti i giocatori scesi in campo, pesantemente oltraggiati dopo la partita giocata.

Chievo Verona 1 – Hellas Verona 1
Il derby della pantegana shakespeariana finisce in pareggio, con goal irregolare dei gialloblù che più ci stanno sulle p… scatole per via dei loro simpatici coretti quando giochiamo da loro. Che dire? Che due squadre in serie A per una città come Verona sono troppe, quindi vedete che dovete fare …..

Sampdoria 1 – Inter 1
I doriani finchè le gambe gli reggono, mettono sotto un’Inter che probabilmente soffre anche lei di vertigini. Brutta involuzione dei nerazzurri che dopo una partenza sprint, devono essersi guardati allo specchio e sorpresi di non avere la maglia bianconera si sono rimessi a fare l’Inter …..
La cosa più umiliante sarà stato quando per arginarli nel finale, Zenga ha messo in campo Cassano come per dire: “Non mi battete nemmeno se metto un panzarotto in campo”.

Juventus 3 – Bologna 1
Allegri dopo un anno di duro lavoro ha finalmente la squadra in pugno e si vede ….
Non fanno più paura, non imbroccano mai un inizio partita, vanno sempre sotto meritatamente e poi almeno per oggi, rimediano contro una squadra che è seriamente candidata a tornarsene subito in serie B. A discolpa dell’allenatore c’è da dire che gli hanno smantellato la corazzata e non gli hanno comprato nessuno, nemmeno un guardalinee …..

Milan 0 – Napoli 4
E anche questi li abbiamo azzittiti. Sotto a chi tocca. Chi è il prossimo? Se non sbaglio a quelli che oltraggiarono San Gennaro. Quelli che vanno in campo vestiti da funerale, avete presente?
Perché sia chiaro, non avrò sentimenti di vendetta contro i milanisti che intonavano il solito coro razzista, sul colera, sul fatto che siamo la vergogna dell’Italia intera etc etc .
No, sono felice. E sono felice perché vi abbiamo stracciato, vi abbiamo umiliato, siete il nulla mischiato col niente. No, non ci penso ai cori: sono troppo preso a pensare che abbiamo messo in fila Lazio, Juve e Milan facendo 11 gol e subendone 1.
Adesso c’è la sosta e poi ci tocca la prima in classifica, non ho tempo di pensare ai vostri cori, abbiamo una partita che conta. Siete il nulla mischiato col niente.
E segnatevi il nuovo prefisso che ve l’hanno cambiato. Per chiamare Milano comporre 04 prima del numero.
Avanti Napoli!

Premio Top Player 7^ giornata: Kalidou Koulibaly e Lorenzo Insigne a pari merito
Premio Diego (il pezzotto bianconero) per il peggiore in campo: Rodrigo Ely
Premio “Ti brucia il mazzo 2015” a tutti i tifosi del Milan per il coro sul colera. Vi fa male eh?