0%

Schemi mentali

Scritto da - Redazione il :


Adv

12187927_915232795226829_4351395631843986420_n Molto spesso il nostro modo di vedere le cose è condizionato da schemi mentali precostituiti da esperienze passate, notizie acquisite, condizionamenti religiosi o politici e soprattutto da tutto ciò che ti è stato “caricato” nel corso della vita dall’infanzia fino alla maturità. In effetti la realtà come la percepiamo è condizionata da tutta questa serie di fattori e anche se ci sono diverse chiavi di lettura della vita noi la viviamo condizionati da tutto quanto detto sopra. Tutto questo crea delle reti neuronali automatiche che permettono di reagire senza fare nessuno sforzo creando però una sorta di apatia neuronale rendendo le nostre azioni prevedibili per cui non ci sarà nessuno sforzo nell’attuarle. Una volta che il nostro cervello si è abituato a questi automatismi, sarà più difficile avere dei punti di vista obiettivi, mentre ci saranno solo reazioni automatiche. Per spezzare questa”routine” è necessario che incominciamo a sforzarci di avere consapevolezza della nostra vita attraverso la contemplazione e l’autoriflessione diventando costruttori della nostra realtà. Infatti con questi espedienti riusciremo ad interrompere questi automatismi diventando noi stessi i creatori di una realtà nuova, modificando la percezione del mondo che ci circonda. Facendo questo sforzo probabilmente riusciremo ad avere un mondo diverso dove non ci sarà bisogno di guerre, non si avrà paura del diverso, non si crederà ciecamente a tutto quello che ci viene detto senza aver un minimo di autocritica e soprattutto seguendo un criterio di riflessione critica non si potrà che convenire che vivere liberi dai pregiudizi e dai condizionamenti servirà solo a costruirci un mondo migliore. Fate la prova con la foto che vedete per capire se vedete la vita con schemi mentali automatici o se riuscite a vederla con altri occhi. (Nella foto si vede automaticamente un calice, ma sforzandovi di vedere con più riflessione vedrete due volti di profilo). Buon divertimento e cercate di modificare la vostra percezione della realtà.

Geppi Pizza