0%

Sicula Leonzio – Turris 2 – 3

Scritto da - Luigi Vitiello il :


Sport

Adv

I corallini chiudono la stagione con una vittoria.
Quando ad Agosto dell’anno scorso furono varati i calendari per la stagione calcistica 2016/2017, la stragrande maggioranza dei tifosi annotò con matita rossa la data del 7 Maggio 2017. Doveva essere, nei sogni e nelle aspettative dei tifosi, il giorno della grande festa, dell’addio all’inferno dei dilettanti e del ritorno in lega Pro. In effetti, allo stadio comunale di Lentini, c’è stata una grande festa ed un ritorno in lega Pro, ma come spesso accade quando c’è la Turris, a festeggiare erano gli avversari. Negli ultimi 2 mesi invece, il 7 Maggio verrà ricordato dai tifosi come il giorno che segna la fine di un incubo, quasi una liberazione. Tanta è stata la delusione, troppo indecoroso questo finale di stagione, da consentire a qualcuno di avere una nuova possibilità. Ci sta di non raggiungere degli obiettivi, spendere più degli altri non è mai garanzia di vittoria finale. Quello che non si riesce a digerire sono altre situazioni : i proclami fuori luogo, le vertenze coi tesserati, gli screzi con l’amministrazione comunale, solo per citarne alcune. È tempo di voltare pagina e iniziare un nuovo percorso partendo da basi solide : chi vorrà investire nella Turris saprà di poter contare su un forte settore giovanile, uno stadio che a breve sarà rammodernato e una piazza a cui basta davvero poco per infiammarsi e rispondere presente in termini di contributi, con abbonamenti e sponsorizzazioni.
Intanto la Turris chiude questo campionato in maniera assai dignitosa, andando a vincere in casa della Sicula Leonzio, squadra allenata da Ciccio Cozza, che ha meritatamente vinto questo torneo. Eppure la Turris si è presentata all’appuntamento con appena 15 calciatori, di cui molti under. In porta esordio assoluto per Chierchi, in difesa ritorna titolare dopo una lunga assenza Maraucci al fianco di capitan Di Girolamo. Conferme per Joof e De Rosa a centrocampo, così come per Improta e Varriale in attacco. Alla prima vera sortita offensiva, la Sicula Leonzio passa in vantaggio con Gallon, dopo soli sette minuti. Sembra il presagio di un’ennesima disfatta ed umiliazione soprattutto, e mi preme sottolinearlo, per gli ultras al seguito, che ancora una volta hanno macinato chilometri dimostrando amore smisurato verso quella maglia rosso corallo.
Così non è. Dopo una sfuriata iniziale dei padronidi casa, la Turris si riassesta e trova il pareggio al minuto 21 con Varriale. Sul finire del primo tempo, al quarantaduesimo, la Turris si porta in vantaggio ancora con Varriale (12 le sue reti), che di testa insacca alle spalle di Polverino. Nella ripresa ti aspetti la veemente reazione dei padroni di casa ed invece la Turris segna la terza rete, complice un’autorete di Milizia. I corallini gestiscono la gara in assoluta tranquillità. Al minuto 84 la Sicula accorcia le distanze con Rabbeni e nulla più fino alla fine del match, compresi i 4 minuti di recupero concessi dall’arbitro. Sarà comunque festa grande per i padroni di casa che ritornano in lega Pro dopo molti anni. Si chiude con una vittoria l’annata fallimentare della Turris. Da domani si cercherà di fare chiarezza sul futuro. Qualche dirigente dimissionario sembrerebbe intenzionato a rivedere i propri passi. Qualche voce su imprenditori interessati alla Turris pure si sentono. Gli sciacalli nostrani, come al solito non mancano mai. Noi vi terremo aggiornati, sia come Aucelluzzo, sia con la nostra trasmissione web Ogni maledetta domenica, che potete ascoltare tutti i lunedì sera dalle ore 20:30 sul sito www.radiochip.it.
Per la puntata di domani, 8 Maggio, avremo tra gli ospiti Rosario Di Girolamo, di gran lunga il miglior calciatore della deludente stagione corallina. Vi aspettiamo.
Come on reds…

Sicula Leonzio: Polverino, Marino, Cerra, Gaudio, Porcaro, Lomasto, Assenzio, Rabbeni, Ricciardo, Savanarola, Gallon. A disp.: Biondi, Orefice, Lorefice, Cacciola, Calabrese, Milizia, Scoppetta, Catinali, Randis. All.: Cozza

Turris: Chierchi, Salvatore, Cuomo, De Rosa, Maraucci, Di Girolamo, Joof, Cavaliere, Improta, Schettino, Varriale. A disp.: Atteo, Gallo, Scala, Tedesco. All.: Baratto

Arbitro: Luca Testi.