0%

EX SNAIDERO: IL FUTURO SPETTA AI CITTADINI CASORIA

Scritto da - Redazione il :


Adv

SNAIDERO Casoria“Ridiamo vita alla Snaidero”. Si terrà il prossimo 22 Aprile presso la sala teatro della Scuola Nino Cortese, la presentazione finale, del progetto del comitato civico, nato per dare un indirizzo popolare alla scelta delle funzioni d’uso dei locali comunali in costruzione presso l’ex (Frazione di Arpino). In pratica i delegati del comitato stanno promuovendo un question time, in giro per la città, chiedendo ai residenti ed ai commercianti le funzioni preferite per l’area. Per ogni preferenza espressa c’è anche il selfie sul web, che testimonia la grande partecipazione dell’iniziativa. Commercianti, residenti, giovani e meno giovani sono stati chiamati a compilare un sondaggio, per cercare di indirizzare la scelta d’uso di quello che per ora, è semplicemente un polifunzionale sociale. Al momento si sono espressi circa 1000 casoriani, ma il numero di votanti, dovrebbe crescere ulteriormente fino all’appuntamento finale. Pare, che almeno per ora, tra tutte le ipotesi di funzioni, quella più gettonata sia quella del laboratorio teatrale. Recentemente è avvenuto anche un confronto tra i delegati del Comitato ed Il prefetto Silvana Riccio (massimo dirigente del Comune di Casoria), che ha accolto molto favorevolmente l’iniziativa, assicurando un interesse diretto e concreto sulla questione. Al convegno oltre i ragazzi del comitato interverranno: il dirigente scolastico Giuseppe Esposito, il dirigente ai lavori pubblici nonchè responsabile del progetto Salvatore Napolitano, il dirigente comunale al patrimonio Errico Colucci, e appunto il commissario prefettizio Silvana Riccio. L’incontro sarà moderato dal giornalista Luigi Esposito. << Durante il convegno – spiegano i ragazzi del comitato Ridiamo Vita Alla Snaidero – saranno illustrati i risultati raccolti, e formulate richieste precise al commissario prefettizio>> << L’obiettivo – concludono – è quello di poter pensare che può veramente toccare ai cittadini decidere il futuro del proprio territorio>> Intanto presso l’area di Via Primo Maggio i lavori continuano senza sosta, e la fine dei lavori potrebbe avvenire già per i primi mesi autunnali.

 

Luigi Esposito