0%

Come sono diventato vegano

Scritto da - Redazione il :


Adv

Fruit,_Vegetables_and_Grain_NCI_Visuals_OnlineDa piccolo ricordo in una gita in famiglia mi capitò di assistere in un paese alla macellazione di una vacca, quella scena non l’ho dimenticata, non ci fu sofferenza, un colpo di pistola alla testa e la povera bestia cadde immediatamente a terra, poi le aprirono la gola ed usci una quantità enorme di sangue, le salirono sopra per facilitarne l’uscita, una vita spezzata. Da allora ho sempre provato empatia per il mondo animale ma ero troppo piccolo per mutare la mia alimentazione imposta dai genitori. Crescendo ho sempre più ridotto il mio consumo di carne, mangiavo solo speck e salsicce in quantità limitata, forse perchè era quello che più mi piaceva. A Maggio del 2009 andai alla proiezione del documentario “Hearthlings”, la visione di quello ed anche la profonda sofferenza provata da alcuni relatori di fronte al quotidiano olocausto animale mi diedero la spinta decisiva al cambiamento. Eliminai così la carne ed il latte che ho sempre bevuto al mattino, in seguito anche per una tendenza al colesterolo alto ho eliminato derivati del latte e uova. Stavo abbastanza bene anche prima ma ora sto ancora meglio, non mi ammalo mai, solo qualche lieve raffreddore ogni tanto, credo di avere una migliore circolazione, più calcio nelle ossa, lo vedo dalla qualità delle unghie e dal miglioramento notevole del mal di schiena. Ho maggiore resistenza fisica. Consiglio a tutti di provare a cambiare, magari gradualmente, pensando ai poveri animali che hanno la sfortuna di condividere con noi questo stupendo pianeta.

Claudio Laviano