0%

Spaghetti al rancio fellone

Scritto da - Carla Formisano il :


Cucina

Adv

12038037_10205261943130449_7625099680434801318_nCerto che a vederli questi animaletti neri che con le loro chele avanzano dappertutto, mette un po’ paura!
Da piccola almeno provavo questa sensazione.
Da adulta, invece, con la passione per la mia cucina “casareccia”… no!
Degustare spaghetti con “o rancio fellone” è una soddisfazione di sapori ed odori che, almeno per me, supera di gran lunga il sapore della tanto amata regina dei mari, l’aragosta.
Innanzitutto, procuriamoci i “ranci”.
Ovviamente freshi o tramite sub o tramite pescivendolo.
Vanno schiacciati leggermente e fatti rosolare in aglio, uoglio e cerasiello.
Nel frattempo tagliare a dadini dei pomodorini nostrani, quelli dello “Sterminator Vesevo” e versarli nel tegame e cuocere a fuoco lento.
Il tutto va poi cosparso con petrusino abbondante.
Vanno bene sia linguine, sia spaghetti… cotti rigorosamente al dente!
Buona goduria a tutti!
Carla Formisano