0%

Strisce blu, dopo l’estensione arriva la proroga del bando (Torre del Greco)

Scritto da - Giacomo Mennella il :


Attualità

Adv

Strisce Blu a Torre del GrecoLo abbiamo detto a più riprese, il bando per l’assegnazione all’ex Consorzio Urbania che gestisce la riscossione e la gestione delle strisce blu a Torre del Greco da quattro anni, è scaduto ad agosto del 2015 e nonostante ciò l’azienda subentrata la Taffic City Motion continua nell’esercitare la funzione di riscossione sul territorio cittadino. In effettivi i segnali di una proroga erano già nell’area da tempo, e la conferma la si è avuta con la comunicazione ufficiale proveniente da Palazzo Baronale che conferma l’assegnazione del servizio alla società su indicata fino ad aggiudicazione del nuovo bando che è stato indetto l’8 febbraio, sembrava più che palesata la volontà di continuare in deroga al contratto quadriennale, rispetto al fatto che si è continuato e si continua ad invadere la città di strisce blu e quindi nuovi stalli a pagamento, e se fosse stato previsto lo stop al servizio questo di sicuro non si sarebbe verificato. Per quanto concerne la situazione dei lavoratori impegnati sul territorio e collegati al contratto di servizio in scadenza, come tutti i contratti con le pubbliche amministrazioni sono a termine e sarà poi cura di chi si occuperà della stesura del nuovo bando prevedere magari delle clausole di salvaguardia occupazionale oppure continuità di cantiere come si dice in gergo tecnico, ma questa è un’altra storia che verrà valuta a tempo debito. Nel frattempo continuano le installazioni di nuove strisce blu, condizione che oramai non differenzia più tra zone commerciali e residenziali, e senza prevedere alcuna forma di tutela per residenti, disabili e ceti meno abbienti, condizione che è invece ampiamente disciplinata nel contratto e capitolato di spesa tra Comune ed ex Urbania, ma mai rispettato da entrambe le parti in oltre quattro anni di gestione.