0%

Strisce blu, e se si svoltasse verso una deprivatizzazione del servizio? (Torre del Greco)

Scritto da - Giacomo Mennella il :


Adv

Qualche segnale c’era già e l’apertura di un nuovo parcheggio a ridosso del centro cittadino completamente gratuito con oltre duecento posti auto confermerebbe una supposizione che molti cittadini accoglierebbero con enorme giubilo, la deprivatizzazione del servizio di sosta per le autovetture a Torre del Greco. È di qualche giorno fa l’ufficialità circa l’apertura di un’area parcheggio gratuita per circa duecento autovetture a ridosso del settore distinti dello Stadio Amerigo Liguori di Torre del Greco, zona estremamente popolosa ed al centro di numerosi esercizi commerciali del terziario, un parcheggio che diviene essenziale per tutti i cittadini che usufruiscono dei treni della Circumvesuviana, appunto delle numerose attività commerciali della zona e soprattutto dei tanti residenti. Il parcheggio su indicato ubicato nel quartiere Vesuviana si va ad aggiungere al già attivo parcheggio situato a ridosso della stazione delle FS anch’esso gratuito, ma ambedue con limiti in ordine al tempo di apertura che va dalle ore 8 del mattino fino alle ore 21, in quanto gli stessi vengono gestiti da impiegati comunali che ne curano sia l’apertura che la chiusura. In merito al servizio di sosta mediante gli stalli a pagamento attualmente gestito dal Consorzio Urbania, che fa l’altro ha terminato l’appalto ad agosto ma continua la riscossione e la gestione del servizio, si spera che giunga innanzitutto al più presto una risposta ufficiale dalle istituzioni preposte circa la proroga assegnata al Consorzio Urbania, ma sopratutto di comprendere quale sarà il futuro della riscossione e della gestione del servizio, qualora prevista, per quanto concerne la sosta a pagamento a questo punto privilegiando in tutte le sedi il passaggio ad una gestione comunale, con criteri ben definiti e una gestione che tenga conto effettivamente dei bisogni dei cittadini e delle diverse esigenze che la vastità del territorio comporta. L’apertura del nuovo parcheggio a ridosso dello stadio Liguori completamente gratuito e che va nel senso opposto alla privatizzazione del servizio va vista con positività sia per quanto concerne il risparmio in termini economici per i numerosi residenti della zona, sia per quanto riguarda il concetto generale di prevedere stalli gratuiti che servano una porzione di cittadinanza sempre più estesa, il tutto al fine di giungere al più presto ad una gestione comunale di tutto il servizio per la sosta delle autovetture, di sicuro più economica, efficiente ed attenta ai reali bisogni dei cittadini.