0%

Turris vs Igea Virtus 4-1 – Spettacolare vittoria dei corallini

Scritto da - Luigi Vitiello il :


Sport

Adv

In una fredda e piovosa domenica di marzo, la Turris sfodera una prestazione davvero maiuscola sconfiggendo l’Igea Virtus, compagine sicula seconda in classifica, venuta a Torre Del Greco con l’intento di vincere per rimanere in scia alla capolista Sicula Leonzio. Nell’occasione, a seguito della squadra di Barcellona Pozzo di Gotto c’erano una settantina di supporters coloriti e calorosi. Con la vittoria odierna, i corallini ottengono la quarta vittoria consecutiva e la quinta nelle ultime sei giornate. Le prestazioni fornite dalla Turris negli ultimi 40 giorni non fanno altro che aumentare il rammarico per una stagione che, nonostante i numerosi errori commessi da società, allenatore e calciatori, con un pizzico di fortuna in più nei momenti cruciali, avrebbe potuto prendere una piega decisamente diversa.
Ancora una volta mi sento di lanciare un appello: cerchiamo di fare quadrato, di ricompattare l’ambiente per non distruggere quanto di buono costruito quest’anno, altrimenti sarà stato davvero un anno sprecato. Indipendentemente da chi sarà al timone di questa società l’anno prossimo, c’è un’ossatura di squadra davvero importante su cui varrebbe la pena insistere. Leader e uomini seri su cui poter fare sicuro affidamento: Di Girolamo prima di tutti, una roccia e professionista esemplare, Danucci e Joof che a centrocampo si completano, Improta che migliora gara dopo gara e che ha trovato un buon feeling con il gol e per ultimo, mi terrei stretto Abagnale, portiere under che l’anno prossimo si troverebbe a giocare la terza stagione da titolare pur essendo ancora giovanissimo.
Per la gara odierna, a causa della squalifica di Danucci, mister Baratto è costretto ad operare diversi cambi rispetto alle ultime uscite: De Rosa ritorna a centrocampo mentre sulle fasce operano Tedesco e Schettino. L’Igea di mister Raffaele si presenta con un 4-3-3 col temibile Lescano come terminale offensivo. Gli ospiti si presentano al Liguori senza alcun timore reverenziale portandosi al tiro per 2 volte nei primi 6 minuti senza tuttavia impensierire Abagnale. La Turris si affaccia per la prima volta in maniera pericolosa nell’area avversaria al ventesimo: cross di Tedesco deviato da Improta e un difensore siculo con palla che sfiora il montante dando l’illusione ottica del gol. Minuto 22, Igea Virtus in vantaggio: Lescano mette una splendida palla in corridoio per Dioum che non sbaglia e sigla la rete del vantaggio ospite. La Turris non si scoraggia e continua a macinare il suo gioco: al minuto 33 un colpo di testa di Varriale finisce di un soffio fuori. Il pareggio arriva al minuto 43 con Improta, lesto a sfruttare un errore della coppia centrale ospite e a superare il portiere. Nella ripresa scende in campo una Turris stellare: Schettino e Tedesco cambiano passo sulle fasce, Joof è onnipresente a centrocampo e Di Girolamo la solita diga. Al sesto minuto, su corner di Tedesco, impatta di testa Di Girolamo che insacca portando la Turris in vantaggio. Sulle ali dell’entusiasmo la Turris offre gradevoli trame di gioco: all’undicesimo ghiotta occasione per Improta che, a tu per tu col portiere si divora un gol calciando debolmente. Al minuto 14 ancora una conclusione di Improta a seguito di una spettacolare combinazione con la palla che termina di poco fuori. Al sedicesimo l’arbitro decreta un calcio di rigore (molto dubbio) per gli ospiti per fallo su Longo. Dal dischetto Lescano si fa ipnotizzare da Abagnale che nell’occasione compie un autentico miracolo. Scampato il pericolo, la Turris continua a gestire la partita in maniera abbastanza ordinata. Intanto la pioggia aumenta e gli ultras suonano la carica dagli spalti intonando “La gente come noi non molla mai”. La squadra recepisce il messaggio aumentando d’intensità e nel finale dilaga. Al minuto 44 Somma pesca il jolly dai 25 metri con uno splendido sinistro che termina all’incrocio. Nel recupero Improta fissa il risultato sul 4-1 insaccando da pochi passi. Play-off agganciati… la Turris è tornata.
Come on reds…

Turris. Abagnale, Somma, Perinelli, Joof, Salvatore, Di Girolamo, Schettino, De Rosa, Improta, Tedesco, Varriale.

All. Baratto.
Igea Virtus. Inferrera, Fontana, Cassaro, Lanza, Dalia, Dioum, Postorino, Crinò, Lescano, Longo, Pitarrisi. All. Raffaele.
Arbitro Maninetti di Lovere.
Spettatori 700 circa con rappresentanza ospite.