Adv

Riceviamo e pubblichiamo dall’aucelluzzo misterioso di Torre Annunziata.

LA FAMOSA SCENA IN JURASSIC PARK QUANDO IL PROF. IAN MALCOM CHIESE AL MILIARDARIO PROPRIETARIO DEL PARCO: E’ POSSIBILE CHE SI VEDANO “DINOSAURI” NEL “SUO PARCO DEI DINOSAURI”?

Ebbene io, l’aucelluzzo misterioso, vorrei rivolgere al caro Coordinatore Gaetano Ruggiero (figlio d’arte) la stessa provocatoria domanda: è previsto che si vedano dei GIOVANI, nel suo “Forum dei Giovani”?

Organismo ridotto praticamente a 3 soli membri coordinatore, vice-coordinatore Caiazzo e segretario Emanuele Scafa, in assenza totale di eventi e attività, come testimoniano diversi cinguetii…
Già, perché stando alla pagina FB ufficiale (per modo di dire), l’ultima convocazione d’assemblea risulterebbe il 2 Maggio 2019 e non si vede l’ombra di un verbale manco a pagarlo.
Eppure molti uccelletti hanno confermato che numerosi sono stati gli incontri ufficiosi STILE MOTI CARBONARI, tenuti in Via Dante n°6. La domanda è: chi si riuniva? sono stati fatti verbali di questi incontri?
Due sono le considerazione da fare: o (guarda caso) dimenticate spesso di pubblicare le convocazioni, i verbali e gli aggiornamenti tutti dell’organismo (ricordiamo pubblico in quanto comunale) come regolamento suggerisce, o molto banalmente, NON SI CONVOCA.
Più probabile la seconda!

Al di là del coordinatore “figlio d’arte” che ormai non sorprende più (dopo pasticci su bandi di giornalisti e denunce di irregolarità) e del suo segretario/cugino/gestore pagine social/tuttofare Scafa,
il vice-coordinatore Caiazzo?
Come mai è caduto il silenzio su di lui, dopo che vari cinguettii hanno appurato che a suo tempo protocollò richieste al Comune denunciando irregolarità e scarsa trasparenza proprio contro gli stessi dell’organismo? Non avrà mica accettato l’invito per il Jurassic Park?

Direbbe il Professor Ian Malcom in quella celebre scena: “Questa sì che è una bella montagna di merda”.

Gaetano Magro

Di Gaetano Magro

Nasce a Torre Annunziata " rint i saittell " del quadrilatero delle carceri. Subito nel suo quartiere acquista notorietà per essere l'unico bambino con il basco e la camicia di forza. Dopo una lunga militanza all' interno dei Boy Scout appende il fazzolettone al chiodo e si dedica alla conquista del mondo. Dall' eta di 14 anni frequenta l'ambiente associativo e i gruppi parrocchiali fino quando Aucelluzzo non lo prende sotto la sua ala protettiva e gli indica la retta via. Si laurea all' universita della strada con 110 lode e pomiciata accademica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.